TOUR DELLE CITTA IMPERIALI E DEL DESERTO DA FES DI 8 GIORNI


Giorno 1: Arrivo a Fes

Ritrovo in aeroporto di Fes e trasferimento al riad.

Giorno 2: Giornta a Fes

Si inizia la giornata con la visita della città imperiale e capitale spirituale del Paese: la Madrasa Attarine, la fontana di Neijarine e l'università Karaouine. Pranzo in un palazzo storico all'interno della medina. Si continua con la visita di FesJdid (il nuovo Fez), il Palazzo Reale e una vista panoramica sopra la città della vecchia medina. Pernottamento in riad.

Giorno 3: Fez - Ifrane - Midelt - Valle di Ziz - Erfoud - Merzouga

Partenza verso Midelt attraversando Ifrane, conosciuta come la “Svizzera del Marocco”, e la famosa foresta di cedri Azrou nel Medio Atlante, importante centro artigianale, specializzato nella lavorazione del legno di cedro. Poi arriviamo a Midelt dove si pranza. Si riparte verso sud attraversiamo l'Anti Atlante per arrivare alla Valle di Ziz, dove troviamo uno dei più bei Palmeti del Marocco e protetto dall’UNESCO come Riserva della Biosfera per i suoi valori naturali.

Si continua il viaggio verso Erfoud, la porta del deserto, dove pranziamo prima di proseguire attraverso una pista verso Merzouga. Una volta arrivati, e preso posto in albergo, andiamo a fare una camminata e ammirare il tramonto che, siamo certi, vi stupirà.
Cena e pernottamento in albergo http://www.ksar-merzouga.com/it/

Giorno 4: Merzouga - Erg Chebbi - Merzouga

Dopo colazione, percorriamo un'altra parte di pista del "Rally Parigi-Dakar”, con visita ai nomadi del deserto con cui potremmo prendere un tipico tè e visitare la famosa oasi dove hanno girato alcuni famosi film come "Sahara", interpretato da Penelope Cruz. Si proseguirà con la visita della città di "Neri", così chiamata per il commercio degli schiavi portati dal Sudan. Dopo avere mangiato si cambierà mezzo di trasporto. Lasceremo infatti le robuste 4x4 per la trazione animale!! Potremmo così affrontare le dune dell'Erg a dorso degli instancabili dromedari fino al tramonto per poter ammirare il calare del sole dalla cima della duna più alta. Si terminerà la giornata con una cena tipica ed il calore del fuoco accompagnati dalla musica dei tamburi. Pernottamento in haima, tenda Berbera.

Giorno 5: Merzouga - Gole di Todra - Gole di Dades

Oggi destinazione Valle di Dadès e Gole di Dadès. Ci si sveglia la mattina presto per assistere l’aba nel deserto, e usciamo dal deserto sempre in dorso ai cammelli. Dopo colazione, partiamo per Rissani dove potremo ammirare il suo mercato e dove si recano ancora oggi le tribù nomadi del deserto per i rifornimenti. Molto curioso da vedere è il parcheggio per gli asini!
Ripreso il viaggio, attraversiamo Erfoud, si prosegue verso i palmeti di Touroug e Tinjdad, per arrivare alle Gole di Todra per il pranzo.
Il pomeriggio si va a Boumalne Dades. Cena e pernottamento.

Giorno 6: Gole del Dadés - Valle delle Rose - Ouarzazate > Marrakech

Dopo colazione si parte per la Valle delle Rose, percorrendo la strada delle mille Kasbah, le costruzioni tipiche del sud del Marocco. Si farà una sosta nella città principale di questa valle, El-Kalaa M’Gouna, famosa per la fioritura di questo fiore da cui si ottengono molto prodotti per la cura del corpo (in maggio si svolge il festival della raccolta dei petali di rosa); continueremo fino a Ouarzazate dove visiteremo la Kasbah di Taourirt, gli Studi cinematografici e la famosissima kasbah di Ait Ben Haddou (patrimonio dell’Unesco). Continueremo verso il villaggio di Merzgane e successivamente per il villaggio d’Ighrem, dove pranziamo, per poi riprendere il viaggio per Marrakech attraversando il passo di Tizi-n-Tichca. Arrivo nel tardo pomeriggio a Marrakech. Cena libera e pernottamento in Riad

Giorno 7: Visita di Marrakech

Inizia la visita della città con la nostra guida locale per la piazza Djemaa el-Fna, il luogo in cui accade di tutto: qui le varie tribù vengono a vendere i loro manufatti, i commercianti Berberi portano i loro prodotti, la musica degli incantatori di serpenti echeggia nell’aria, le donne che vorranno disegnare le vostre mani con l’hennè, le scimmie da fotografare, i carretti di arance per le spremute e tanto altro ancora.

È un posto estremamente allegro e vitale, nonostante Djemaa el Fna significhi letteralmente raduno dei morti. Il centro di Marrakech si gira tranquillamente a piedi ed ecco che, dopo una bella camminata arriviamo alle tombe Saadiane, che furono costruite ai tempi del gran sultano Ahmad I al-Mansur (1578-1603) e usate per i membri della dinastia Saadi. Le decorazioni interne sono la maggior attrazione dei turisti. Il minareto della Koutoubia, uno dei monumenti islamici più belli del nord Africa: la sua torre propone ornamenti diversi su ogni lato, ai suoi piedi i giardini. Pranzeremo in piazza e poi visiteremo il palazzo Bahia. Il Palazzo fu costruito nel 19° secolo (1867) dal Sir Moussa, come residenza del sultano.

Bahia significa brillante, infatti nel 19° secolo i Marocchini pensarono di aver costruito il più grandioso palazzo di tutti i tempi. Qui potremo ammirare una serie di giardini stupendi e piu’ tardi raggiungeremo i Giardini Majorelle. In serata rientro e pernottamento presso il riad.

Giorno 8: Marrakech - Italia

Trasferimento in aeroporto per il rientro a casa.



Scrivici, ti risponderemo a breve!

Scrivici ti aiuteremo a progettare la tua vacanza: quando vuoi venire, cosa vuoi visitare, il tipo di alloggio, ed avere un preventivo gratuito del tuo prossimo tour in Marocco con Marocco Avventura!
Ti aspettiamo.
I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

GALLERIA FOTOGRAFICA